Europa Creativa – MEDIA: Bando EACEA 22/2018 – Sostegno allo sviluppo di singoli progetti di produzione

Ricerca e Sviluppo: al via i bandi Agrifood, Fabbrica intelligente e Scienze della Vita
28 novembre 2018
Erasmus+ : Bando EACEA/21/2018 – Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nei settori dell’istruzione e formazione
28 novembre 2018
Mostra tutto

Europa Creativa – MEDIA: Bando EACEA 22/2018 – Sostegno allo sviluppo di singoli progetti di produzione

Titolo
Europa Creativa (2014-2020) – Sottoprogramma MEDIA – Invito a presentare proposte EACEA/22/2018: sostegno allo sviluppo di contenuti di singoli progetti
Oggetto
Europa Creativa – Sottoprogramma MEDIA: bando 2019 per il sostegno allo sviluppo di contenuti di singoli progetti.
Fonte
Commissione europea – Sito Web Europa
Ente Erogatore
Commissione europea
Obiettivo
Accrescere la capacità dei produttori del settore audiovisivo di sviluppare opere audiovisive europee con potenziale di circolazione sia all’interno che al di fuori dell’UE e agevolare le co-produzioni europee e internazionali.
Azioni
Singoli progetti di produzione di opere audiovisive per il cinema, la televisione o per lo sfruttamento commerciale su piattaforme digitali. Il sostegno è destinato solo alle attività di sviluppo delle seguenti opere:
– lungometraggi, animazione e documentari creativi di durata non inferiore a 60 minuti destinati prevalentemente alla proiezione in sale cinematografiche;
– fiction (edizione unica o serie) della durata complessiva di almeno 90 minuti, animazione (edizione unica o serie) della durata complessiva di almeno 24 minuti e documentari creativi (edizione unica o serie) della durata di almeno 50 minuti, destinati prevalentemente alla televisione;
– fiction aventi durata complessiva, o un’esperienza dell’utente complessiva, di almeno 90 minuti, animazione di durata complessiva, o con esperienza dell’utente complessiva, di almeno 24 minuti, documentari creativi aventi durata complessiva, o un’esperienza dell’utente complessiva, di almeno 50 minuti, destinati prevalentemente alle piattaforme digitali. Questi limiti non si applicano quando sussiste un’esperienza dell’utente in formato non lineare (ad es. realtà virtuale).
Il progetto deve avere durata massima di 30 mesi.
Beneficiari
Società di produzione audiovisiva indipendenti legalmente costituite da almeno 12 mesi (alla data di presentazione della candidatura) e stabilite in uno dei seguenti Paesi ammissibili al Sottoprogramma MEDIA (per i Paesi non-UE l’elenco è aggiornato al 30/10/2018): 28 Paesi UE, i Paesi EFTA/SEE (solo Islanda e Norvegia), i Paesi candidati effettivi e potenziali (solo Albania, Bosnia-Erzegovina, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia).
Le società candidate devono avere comprovata esperienza di produzione di successo, ossia devono dimostrare di avere già prodotto, nei 5 anni precedenti, un’opera audiovisiva come quelle supportate dal bando e di averla distribuita o trasmessa in almeno un Paese diverso dal proprio, nel periodo compreso tra l’1/1/2016 e la data di presentazione della candidatura.
L’applicant deve inoltre essere titolare della maggior parte dei diritti relativi al progetto.
Entità Contributo
Il contributo finanziario per un singolo progetto consisterà in una somma forfettaria di massimo:
• € 60.000 nel caso di opera d’animazione
• € 25.000 nel caso di documentario creativo
• € 50.000 nel caso di fiction con budget stimato di produzione pari o superiore a € 1,5 milioni
• € 30.000 nel caso di fiction con budget stimato di produzione inferiore a € 1,5 milioni.
Modalità e procedura
Una società che ha in corso (un contratto di sovvenzione per) un progetto di Slate funding (pacchetto di progetti di produzione) non può richiedere un sostegno per singoli progetti.
Su questo bando è possibile presentare una sola candidatura, o per la 1^ scadenza o per la 2^ scadenza; inoltre, è possibile presentare una sola candidatura all’anno o per singoli progetti (questo bando) o per un pacchetto di progetti di produzione (bando EACEA/23/2018 per Slate funding).

Per la presentazione dei progetti è necessario registrarsi al Portale dei partecipanti al fine di ottenere un Participant Identification Code (PIC). Il PIC sarà richiesto per generare l`eForm (formulario) e presentare la candidatura online.
In allegato il testo del bando. Le guidelines e ulteriore documentazione sono disponibili sul sito dell’Agenzia EACEA indicato a fondo scheda.
Scadenza
– 18/12/2018, ore 12 (ora di Bruxelles)
– 24/04/2019, ore 12 (ora di Bruxelles)
Risorse finanziarie disponibili
5,4 milioni di euro
Aree Geografiche
UE 28 – Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Europa Creativa – MEDIA: Bando EACEA/31/2018 – Sostegno all’accesso ai mercati

Titolo
Europa Creativa (2014-2020) Sottoprogramma MEDIA – Invito a presentare proposte EACEA/31/2018: sostegno all’accesso ai mercati
Fonte
Commissione europea – Sito Web Europa del 31/10/2018
Note
Il sostegno all’accesso ai mercati, a cui è dedicato il bando EACEA/31/2018, è mirato a facilitare gli scambi Business to Business nel settore audiovisivo con l’obiettivo di migliorare la dimensione europea/internazionale dell’industria di settore, accrescere la visibilità dei professionisti e delle opere provenienti da Paesi europei con una bassa capacità di produzione audiovisiva, aumentare le co-produzioni europee e ampliare la diversificazione dei talenti e delle risorse di finanziamento, migliorare la competitività e la circolazione delle opere audiovisive europee nei mercati internazionali.

Il bando intende pertanto sostenere due tipologie di azioni:

• Azione 1 – Mercati (fisici) tra imprese (B2B) per i professionisti europei dell’audiovisivo
Attività B2B volte a migliorare le condizioni che regolano l’accesso dei professionisti, dei progetti e delle opere europei ai mercati professionali dell’audiovisivo, sia all’interno che al di fuori dei Paesi ammissibili a MEDIA. Può trattarsi di attività quali iniziative di co-produzione e finanziamento, eventi e/o manifestazioni commerciali e mercati per opere completate. Sarà prestata attenzione ai cortometraggi, ai videogiochi, alle serie televisive e crossmediali.

• Azione 2 – Attività promozionali tra imprese (B2B) inerenti opere europee
– Attività promozionali B2B, sia all’interno che al di fuori dei Paesi ammissibili a MEDIA, organizzate da reti paneuropee o organizzazioni rappresentative di almeno 15 Paesi MEDIA, finalizzate a facilitare la promozione e la circolazione di opere audiovisive e/o cinematografiche europee e la creazione di reti tra professionisti europei;
– Realizzazione e lancio di iniziative e piattaforme promozionali B2B volte a creare forme innovative e/o ad utilizzare nuovi modelli di business per la distribuzione di opere audiovisive europee, incoraggiando anche la messa in rete e lo scambio di informazioni e di buone pratiche tra i professionisti. Queste attività devono essere organizzate e coordinate da un gruppo di almeno 3 partner provenienti da 3 diversi Paesi ammissibili a MEDIA. Si dovrebbe prestare attenzione alla promozione dell’utilizzo di nuovi strumenti digitali e metodi commerciali.

I progetti devono avere inizio tra l’1/07/2019 e il 30/06/2020, con durata massima di 12 mesi.

Il bando si rivolge a persone giuridiche (imprese private, organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, fondazioni, comuni/consigli comunali) stabilite in uno dei Paesi ammissibili al Sottoprogramma MEDIA. Attualmente tali Paesi sono (per i Paesi non UE l’elenco è aggiornato al 30/10/2018): Stati UE; Paesi EFTA/SEE (solo Islanda e Norvegia); Paesi candidati effettivi e potenziali (solo Albania, Bosnia-Erzegovina, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia); Paesi PEV (solo Georgia, Moldova, Ucraina, Tunisia).

Lo stanziamento complessivo a disposizione del bando è pari a € 6.800.000; i progetti selezionati potranno essere cofinanziati fino al 60% dei loro costi totali ammissibili nel caso di azioni realizzate nei Paesi ammissibili al Sottoprogramma MEDIA, oppure fino all’80% in caso di azioni realizzate al di fuori dei Paesi ammissibili a MEDIA.

La scadenza per la presentazione delle proposte è il 7 febbraio 2019, ore 12.00 (ora di Bruxelles).

Per la presentazione dei progetti è necessario registrarsi al Portale dei partecipanti al fine di ottenere un Participant Identification Code (PIC). La registrazione deve essere effettuata da tutti i soggetti coinvolti nel progetto (capofila e partner). Il PIC sarà richiesto per generare l`eForm (formulario) e presentare la candidatura online.

In allegato il testo del bando. Le guidelines e ulteriore documentazione sono disponibili sul sito dell’Agenzia EACEA indicato a fondo scheda.

Aree Geografiche
UE 28 – Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Paesi specifici/Regioni specifiche – Come specificato nella scheda